header
progettochi siamoattivitaarchivipubblicazionicontatti

Roberto Derobertis è docente di Lingua e civiltà inglese nelle scuole secondarie di I e II grado. Ha conseguito il Dottorato di Ricerca in Italianistica (2007) presso l'Università degli Studi di Bari con una tesi dal titolo Scritture migranti. Dislocazioni e nuove configurazioni letterarie. Presso lo stesso ateneo ha continuato a svolgere attività di ricerca e didattica con contratti e assegni di ricerca (2008-2010) sull'intreccio tra migrazioni, colonialismo e scrittura letteraria, con particolare attenzione al Sud Italia. I suoi interessi di ricerca vertono sulla critica e storiografia letteraria, letteratura comparata, studi culturali e postcoloniali. Ha presentato i suoi studi in conferenze internazionali in Italia, Francia e Stati Uniti.

Attualmente è ricercatore indipendente e collabora con le cattedre di Letteratura italiana presso il Dipartimento di Lingue Lettere Arti (presso ex facoltà di Lingue e Letterature Straniere dell'Università di Bari), dove svolge anche attività seminariale presso la Scuola di Dottorato in Scienze letterarie, linguistiche ed artistiche.

Ha curato Fuori centro. Percorsi postcoloniali nella letteratura italiana (Aracne, 2010) e (con Bruno Brunetti) L'invenzione del Sud. Migrazioni, condizioni postcoloniali, linguaggi letterari (B.A. Graphis, 2009). Tra le sue più recenti pubblicazioni, una rilettura postcoloniale di Cristo si è fermato a Eboli di Carlo Levi nel volume Postcolonial Italy. Challenging National Homogeneity (Palgrave Macmillan, 2013), a cura di Cristina Lombardi-Diop e Caterina Romeo.

back